Cinquanta sfumature di nero

0

Gran serata all’Adriano di Roma per presentare Cinquanta sfumature di nero, con l’offerta di deliziose mascherine arabescate, fragole giganti da bagnare in golose fontane di cioccolata fondente e prosecco con dentro un solo succoso mirtillo. Non solo stampa però, con noi anche un folto gruppo di invitati che ha molto apprezzato il lavoro.

Girato tra Vancouver e Parigi, Cinquanta sfumature di nero è decisamente superiore al precedente Cinquanta sfumature di grigio, e, per gli appassionati del genere, diciamo subito che nel film da oggi in sala con la Universal Picture, ritroviamo i due intriganti protagonisti, Anastasia Steele (Dakota Johnson) bella e coinvolgente che di più non si può e Christian Gray(Jamie Dornan) che, dopo le passate vicissitudini non proprio felici, la rivuole indietro a tutti i costi.

Ci saranno però nuove condizioni, Ana, che non riusciva più né a sopportare il suo malsano rapporto nè ed accettare che lui provasse piacere nel vederla soffrire nei loro complicati giochi amorosi, adesso lavora come assistente di un editor di un’importante casa editrice. Il diktat che pone per tornare insieme, si fonda sull’assenza di qualsiasi tipo di regole e niente più segreti, né punizioni.

 

New deal accettato dal più che ansioso miliardario con solo qualche piccola involontaria scivolata che riemerge dal suo passato, facendo di nuovo risuonare le note del thriller, che ha le sembianze disturbate di una sua vecchia fiamma che non si rassegna all’oblio, come non si vuole rassegnare Elena, l’amica di sua madre, una liftatissima Kim Basinger, qui esperta di dominazione che gli ha fatto da nave scuola per iniziarlo alla nobile arte del BDSM. Ma anche Ana ha qualche problemino, il suo nuovo capo, che su di lei ha fatto un pensierino, non intende mollarla…

La vita sembra aver preso un ritmo decisamente piacevole, nothing but the best, cene abbreviate, senza nemmeno aver ordinato per un’urgenza …. Christian infatti convince Anastasia a togliersi le mutandine in un elegante ed affollato ristorante e lei maliziosamente gli obbedisce, consegnandogliele, non poi troppo furtivamente, mentre il batticuore prosegue con un più che hot giro in ascensore, e mentre il sesso è al top, Anastasia scopre che qualcosa in Christian è cambiato.

Cinquanta sfumature di nero è un film molto elegante, firmato questa volta da James Foley che a proposito di raccontare il sesso bollente ha una suateoria  perché “Girare le scene di sesso è la cosa più difficile. Ne avevo già girate prima, e non è mai un giorno felice sul set. Ma in questo caso, data la loro importanza nel film, è stato ancora più difficile. Perché qui sono anche più essenziali. Jamie e Dakota si conoscevano già da prima, e avevano una relazione veramente dolce in cui si sostenevano a vicenda. Erano una squadra, e, tra loro, c’era già molto umorismo”.

Sta arrivando San Valentino allora niente di meglio che andare a vedere Cinquanta sfumature di nero, un film che vi farà scoprire, o forse riscoprire, voglie, desideri ed emozioni, in attesa dell’ultimo della trilogia che, se avrà la stessa classe del secondo, sarà certamente un successo.

Mariangiola Castrovilli

Condividi
Articolo precedenteA tu per tu con Marco Masini a Sanremo
Prossimo articoloLacci al Piccolo Eliseo
Mariangiola Castrovilli
Giornalista giramondo con scoop come le interviste al fratello dell'ultimo imperatore cinese Aisin-Gioro Puren durante la protesta di piazza Tienanmen a Pechino e al generale israeliano Moshe Dayan dopo la guerra dei 6 giorni. Per la Rai in diretta radio e tv, è stata l'unica giornalista donna al mondo a volare a due volte la velocità del suono su un tornado, correre con una Ferrari 40 a 324 Kmh sul circuito di Maranello. Inoltre è stata l'unica giornalista a bordo del MB-339 Aermacchi della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. É membro del SNGCI.

Nessun commento