Riaprono a Roma tutti i musei civici

0
Piazza del Campidoglio Musei Civici

Tutti i musei civici romani riaprono i battenti secondo diverse modalità d’ingresso. Si può acquistare il biglietto anche di persona, ma è consigliabile prenotare on line. Alcuni presentano nuove mostre delle quali renderemo conto.

Palazzo delle Esposizioni Mostra Quadriennale

La riapertura riguarda il Palaexpo, il Macro, il Mattatoio, tutti i musei capitolini, il Museo di Traiano, Museo dei Fori Imperiali, Museo di Roma Palazzo Braschi, Ara Pacis, Museo di Roma in Trastevere, GAM, Musei di Villa Torlonia, Museo Baracco, Museo Napoleonico, Museo Bilotti e Museo Canonica, Museo della Repubblica romana, Museo d Casal de’ Pazzi, Museo delle Mura, Museo Villa di Massenzio. Il Museo dei Fori imperiali, e conseguenti apre dalle 8.30 alle ore 16.30, con ultimo ingresso ore 15,00. Tutte le informazioni sul sito: culture.roma.it.

Foto di Josef Koudelka

Le novità interessano l’apertura dal 4 febbraio per l’ultima tappa a Roma della mostra del celebre fotografo “della bellezza” organizzata da Contrasto e da Magnum, intitolata “Josef Coudelka Radici evidenza la storia enigma della bellezza”, al Museo dell’Ara Pacis. Con oltre 100 immagini panoramiche la mostra racconta il suo viaggio alle radici della nostra storia. E’ la sua visone unica e personale della nostra storia in trent’anni di vita. Un mostra da non perdere per conoscere il personaggio e i suoi pensieri data la spettacolarità delle panoramiche che si vedono in tutte le sezioni del museo.

 

Museo dei Fori Imperiali

 

Dal 3 di febbraio al MACRO sono avviate contemporaneamente tutte le sezioni Immaginazione preventiva, il programma del direttore artistico Luca Lo Pinto che presenta otto nuovi progetti espositivi, tra i quali “ “Campo di Marte” prima grande personale in un’istituzione museale dell’italiana Natalie du Pasquier. Dedicata agli scavi promossi da Bonaparte la mostra celebrativa ai Musei di TraianoNapoleone e il mito di Roma” che apre dal 4 febbraio proprio nell’anno del bicentenario della morte. E’ curata da Claudio Parisi Presticce, Simone Pastor, Massimiliano Murzi, Nicoletta Bernacchio, che analizzano il contesto culturale nel quale Roma era al tempo, parlando del buono che ai tempi del Governo napoleonico di Roma, dal 1809 al 1818.

MACRO Via Nizza

Al Macro Testaccio ci sarà nel Padiglione 9B la mostra di Luigi Presticce La storia della vera Croce” a cura di Angel Moya Garcia che raccoglie un ciclo di 10 episodi unendoli in uno solo, creandoli un’unica grande opera. Nel Padiglione 9A c’è’ la grande mostra fotogr,afica dal 22 febbraio che interessa “Fotografia. Nuove produzioni 2020” per la Collezione Roma che unisce 5 grandi fotografi che hanno visto la città con occhi nuovi. E’ curata da Francesco Zizola.

Roma offre anche nuove mostre.

Anna Camia

Nessun commento