Tic on line #IncursioniArtisticheDiMutualità

0

Al via il programma di iniziative digitali dei Teatri in comune Teatro biblioteca Quarticciolo, Teatro Tor Bella Monaca, Teatro del Lido di Ostia e Teatro Villa Pamphilj: la rete plurale coordinata dal Teatro di Roma – Teatro nazionale.

Si chiama TIC ON LINE,e si tratta di un progetto di iniziative digitali condiviso dai Teatri in ComuneTeatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro Tor Bella Monaca, Teatro Lido di Ostia e Teatro Villa Pamphilj – tutti facenti parte del Sistema di Teatro Pubblico Plurale, coordinato dal Teatro di Roma e promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale.

Vediamo ora in sintesi cosa bolle in pentola nei singoli spazi culturali. Come è facile immaginare, il “signor Covid-19” è spesso oggetto di interesse!

Teatro Biblioteca Quarticciolo: TBQvoices

Volendo fare comunicazione, è giocoforza pensare al web: ed ecco nascere TBQvoices: da un’idea di Valentina Valentini, nasce come trimestrale del Teatro Biblioteca Quarticciolo e prevede due edizioni, sul web – in italiano e in inglese, online dal 5 maggio 2020, – e stampato su carta, solo in italiano.

Sotto la spinta dell’emergenza Covid-19 la webzine è stata ampliata per ospitare il palinsesto del TBQ che affiancherà anche in futuro le sue attività live. Nella convinzione che la fruizione online delle diverse forme artistiche non possa sostituire la diretta esperienza della fruizione teatrale, TBQvoices si propone lo scopo di attrarre nuovi fruitori, soprattutto giovani che hanno una frequentazione abituale con le piattaforme web.

In programma anche vari interessanti appuntamenti (rubriche di teatro; documentari; progetti storici di videodanza accanto a produzioni recenti, nate e concepite per il digitale, accompagnate da approfondimenti critici; una rassegna sui video d’autore) Vocali in orbita, Voci in podcast di una scuola a distanza; Letture teatrali in lingua inglese a sostegno della didattica a distanza.

Teatro Tor Bella Monaca

Il Teatro Tor Bella Monaca presenta il Diario di un non intubabile di Alessandro Benvenuti che dal primo giorno del lockdown ha iniziato a scrivere, con la sua abituale ironia le sue riflessioni sulla forzata “quarantena” a causa del coronavirus. Dedicato a coloro che venivano classificato Non Intubabili perché appartenenti a quella fascia di età che, in presenza di malati gravi in eccesso e posti letto in difetto, venivano lasciata fuori dai reparti di terapia intensiva

Il Diario di un non intubabile sarà trasmesso tutte le domeniche alle 18 in diretta sulla pagina Facebook del Teatro e sugli account instagram e twitter; i video saranno disponibili successivamente sul sito e sul canale you tube. Tanti i progetti in cantiere al Teatro Tor Bella Monaca , anche quello di costituire una compagnia stabile del Teatro con attori professionisti. Sempre sotto la direzione artistica di Alessandro Benvenuti

Teatro del Lido di Ostia. Un ponte per i tuoi sogni

Lo slogan scelto dal Teatro del Lido per la stagione 2020 era: Un ponte per i tuoi sogni.  Purtroppo, è andata come tutti sappiamo, ma anche in questa particolare situazione emergenziale, si è pensato giustamente a una serie di eventi digitali che possano servire, appunto, ‘da ponte’. In attesa di dare nuova vita alla sala di via delle Sirene, hanno pensato al web per colmare le attuali distanze tra il teatro e il suo pubblico e allo stesso tempo per rimanere al fianco delle compagnie e degli artisti, che il Teatro del Lido avrebbe dovuto accogliere e che hanno visto svanire i propri impegni e con essi le proprie risorse economiche. Il programma e il calendario degli eventi sono in via di definizione, ma possiamo anticipare che comprenderanno laboratori destinati all’infanzia e all’adolescenza; incontri con le associazioni del territorio, mostre virtuali, appuntamenti legati al cinema, didattica a distanza per adulti, e soprattutto una rassegna di pillole teatrali, mediante interviste realizzate in collaborazione con una webradio del territorio nata proprio a ridosso di questo periodo di emergenza. Ricordando le parole di Andrea Camilleri: “Il Teatro è il pronto soccorso dell’anima”.

TEATRO VILLA PAMPHILJ “TVP ONLINE PRIMAVERA 2020”#TVPonline

Prosegue la programmazione di Teatro Villa Pamphilj per i prossimi tre anni, e questa è una bellissima notizia. Il concept base per il triennio 2020-2022 è Prendersi Cura: delle parole, del linguaggio, del pensiero. Ma anche delle persone, dei luoghi, dell’ambiente. E dei diritti, della Costituzione, della bellezza. Nell’impossibilità di realizzare eventi dal vivo, è stato ideato un programma settimanale on line (sui nostri canali social) di Teatro, Musica, Poesia, Arte varia, per tutte le età.

Per i più piccoli due appuntamenti, il martedì alle ore 18 (dal 12 maggio) con A ME GLI OCCHI (E LE ORECCHIE) Favole e storie tra parole e immagini e SING-A-LONG, inglese e musica per piccolissimi, da 0 a 48 mesi, ma anche per i genitori con Diego di Vella e Livia Adinolfi.

Due gli appuntamenti settimanali anche per la drammaturgia contemporanea, con le CONVERSAZIONI DI SCENA a cura di GiancarloSammartano e lL PALCOSCENICO DELLA LEGALITA’ – storie 2.0.

 

Per la musica il giovedì alle 18.30 DIALOGHI MEDITERRANEI, incontri a distanza tra Stefano Saletti e gli artisti del Festival Popolare Italiano: Lucilla Galeazzi, Riccardo Tesi, Gabriele Coen, Gabriella Aiello, Jamal Ouassini e Luigi Cinque. In programma anche le Conversazioni Musicali(date da definire) e Il venerdì alle ore 15, #JAZZHOME Il jazz non sarà messo in quarantena diario di un musicista jazz in isolamento, a cura di Cecilia Sanchietti.

Spazio anche per la “DIDATTICA, che spettacolo!” e per il disegno umoristico: Ogni domenica alle ore 12, verrà pubblicata LA VIGNETTA di Fabio Magnasciutti.

In attesa della riapertura!!!!!!

Salvatore Scirè

Condividi
Articolo precedenteI programmi tv del week-end dal 15 al 17 maggio
Prossimo articoloTornare di Cristina Comencini on demand
Salvatore Scirè
giornalista e fotografo – commediografo e regista teatraleLaureato in Giurisprudenza, ha studiato lingue straniere e musica. In campo giornalistico si è occupato di vari temi, ma ha sempre prediletto il reportage geografico, formando testi e foto e pubblicando su importanti testate nazionali.E’ autore di tre libri fotografici: Roma nel cuore (Rizzoli Editore l982, prefazione di Carlo Lizzani) Gargano spettacolo della natura (Ed. Magnus 1987, prefazione di Nantas Salvalaggio) Roma colori del tempo (Il Capitello 1989 - II ediz. 2000 - prefazione di Giulio Andreotti). Ha pubblicato il saggio umoristico Donne... maneggiare con cura! (Liux Edizioni 2012)Da 22 anni scrive per il teatro come commediografo; da 16 anni si occupa anche di regia teatrale. Ha scritto una ventina di commedie, tra cui Professione separata! Ciao papà, ti presento mia madre!Cocktail di scambi; C’è un morto giù in cantina!

Nessun commento