Maurizio Battista presenta l’Italia del passato

0

Per tre giovedì consecutivi, la prima puntata è già andata in onda giovedì 14 maggio, Maurizio Battista è tornato in televisione, su Raidue in prima serata, con il programma Poco di tanto, una veloce cavalcata attraverso gli Anni ‘60, ‘70 e ‘80.

Sono diventato divulgatore. Racconto il frigorifero e i vecchi televisori a valvole”. Questo lo ha detto Maurizio Battista che, per tre settimane consecutive, la prima puntata è già andata in onda giovedì 14 maggio, ha visto il comico tornare in televisione, su Raidue in prima serata, con il programma Poco di tanto, una veloce cavalcata attraverso gli Anni ‘60, ‘70 e ‘80. La regia è firmata da Giovanni Caccamo.

Alla vigilia del debutto del programma, Maurizio Battista ci aveva promesso delle risate ma anche con un fazzoletto a portata di mano, perché ci saremmo anche commossi a rivedere certe cose per le quali sicuramente avremmo avuto nostalgia.

 

Il comico ci racconta, come dicevamo, i nostri Anni ’60, ’70 e ’80 invitandoci in una casa-macchina del tempo che ogni settimana cambia arredamento e oggetti della vita quotidiana seguendo i decenni. “Questo programma è nato ed è stato realizzato proprio durante l’epidemia del coronavirus – racconta Battistacon grande difficoltà per le esigenze di sicurezza. Doveva essere una sorta di sceneggiato con un cast di otto persone e invece sono rimasto solo io, con uno staff di una cinquantina di persone. Gente abituata a lavorare bene e veloce”.

“Per trasformare totalmente una casa di 200 metri quadrati ci mettevano solo tre giorni. La Rai ci ha creduto davvero, un allestimento così come non si era mai visto – continua il comico – nella troupe c’è gente che ha lavorato con il regista Paolo Sorrentino e ogni puntata sarà dedicata a un decennio: io mi muoverò nello studio, con una scenografia di Anna Forletta, che avrà la forma di una casa. Racconterò aneddoti, tic, manie e abitudini delle persone di quell’epoca. Solo ricordi belli”.

 

In studio con Maurizio Battista ci saranno due ospiti: i primi sono stati Orietta Berti e Don Backy, a seguire Gazebo, Michele Zarrillo, Sandro Giacobbe e Riccardo Fogli.

E’ ancora Maurizio Battista a parlare: “In questo programma non ci saranno i soliti monologhi, ma sarà una chiacchierata con una ‘voce guida’ che mi accompagna. Se avessi voluto fare uno spettacolo comico l’avrei impostato diversamente, mentre qui sono molto coinvolto. Ogni stanza diventerà un luogo storico grazie anche ai filmati d’epoca della Rai”.

Gli ascolti. La prima puntata di Poco di tanto è stato un vero flop, che quelli di Raidue ricorderanno, mai successo con un comico come Battista. La trasmissione non è arrivata neanche a un milione di spettatori: 970.000 i telespettatori con uno share pari al 3.6%.

Giancarlo Leone

Nessun commento