La nuova campagna Pampers Mutandino

0

È on air dal 15 settembre la nuova campagna Pampers firmata da Saatchi & Saatchi per Pampers Mutandino, il prodotto destinato a rivoluzionare il mercato dei pannolini tradizionali, apri e chiudi.

Pampers torna in comunicazione con un nuovo spot per reclamizzare un nuovo prodotto per il cambio dei pannolini per i neonati. E’ Pampers Mutandino con cui il momento del cambio diventa una coccola. Così il brand racconta la sua innovazione nella nuova campagna firmata Saatchi & Saatchi.

Pampers Mutandino si presenta come la soluzione più confortevole rispetto ai pannolini tradizionali, con la sicurezza dell’asciutto Pampers. Per raccontare il beneficio di prodotto, massimo comfort e protezione, l’idea creativa gioca sul parallelismo tra pannolini apri e chiudi e la coccola di un abbraccio. In entrambi i casi, infatti, il modo in cui si “stringe” il bimbo può non essere sempre piacevole, ecco perché il brand ha pensato alla coccola avvolgente e sicura di Mutandino, il pannolino a mutandina che avvolge tutto intorno il bimbo per un comfort mai provato.

 

Questo filmato segna un cambio di registro per trattamento e fotografia, più caldo, realistico ed empatico, ma soprattutto preannuncia un nuovo e ambizioso progetto del brand: diventare uno di famiglia.

Trovo interessante il percorso che Pampers ha deciso di intraprendere al fianco delle famiglie italiane. Sono convinto che questo film sia una piccola dichiarazione d’intenti, dimostra la volontà del brand di accorciare le distanze ed essere sempre più presente nella vita di madri, padri e bambini, non solo attraverso i prodotti che offre ma con servizi concreti alla genitorialità”, questo il commento di Manuel Musilli direttore creativo di Saatchi & Saatchi Italia.

Alla campagna tv, seguirà una campagna digital su youtube e sui principali canali social con contenuti diversi, pensati e pianificati ad hoc per sfruttare al meglio e in maniera differenziata i vari canali.

 

Alcuni, ad esempio, sono stati pianificati in momenti tattici di fruizione del mezzo, come la notte per i genitori alle prese con i continui risvegli dei figli. Altri, invece, saranno correlati alle ricerche dei topics affini all’intrattenimento e alla cura dei bambini. Ancora, sono stati sfruttati i canali social per ingaggiare il nostro target, attraverso quiz, stories e carousel, in piccoli momenti di interazione con il brand.

Carlo Salvatore

Nessun commento