Succisa Virescit a Montecassino

0
30
Interno Museo Abbazia di Montecassino

Nel Museo dell’Abbazia di Montecassino ci sono dal 6 aprile due installazioni dell’artista Franca Pisani dal titolo “Succisa Virescit La forza della rinascita” che mettono in luce la potenza del reperti con il titolo “Il giardino di Pietra” e nel museo “Trasparenze” E’ curata da Roberto Capitano.

Reperto vecchia Abbazia mosaico

Dopo 75 anni finalmente tornano alla luce i reperti del bombardamento degli Alleati che distrusse l’Abbazia. Franca Pisani in questa occasione li ha valutati e scelti per la prima installazione che resta aperta fino il 20 ottobre 2019. I reperti sono stati conservati per 75 anni nei sotterranei dell’Abbazia.

 

 

Franca Pisani
Trasparenze Telero 1 Seta di Lione

 

 

Questi resti antichissimi prendono nuova vita e divengono contemporanei grazie a quest’installazione e diventeranno un nuovo modo di osservarli perché nel “giardino di Pietra” passerà il pubblico per accedere all’Abbazia stessa. Non solo, ma in effetti l’installazione si divide in due poiché all’interno ci saranno una serie di dipinti creati su “seta di Lione”, che però saranno visibili solo fino al 19 maggio 2019.

 

 

Franca Pisani
Trasparenze Telero 2 Seta di Lione

 

 

Sono la dimostrazione del passato, così oltre ad esserci opere che risalgono al medioevo, ci saranno esposti anche quelli di bombe che hanno distrutto nel 1943 l’Abbazia, e sono dimostrate all’interno anche attraverso gigantografie in bianco e nero che costituiscono gli spiacevoli ricordi. Davanti sono messi i grandi 25 teleri trasparenti dipinti su seta di Lione che misurano 10 di 140×70, dieci di 120 x60 e 5 di 100×59. La seta di Lione solitamente viene impiegata per restaurare opere d’arte antica.

 

 

Franca Pisani
Operazione e Diaterm Trasparenze

 

E’ un progetto nato nel periodo della mostra di Franca Pisani al Macro Testaccio di Roma, concepito nella sua mente per dimostrare che “l’Arte vince sempre” e supera ogni distruzione e come sia più valida delle devastazioni che i popoli creano con la loro ferocia. La terza installazione è presentata nell’ultima sala del Museo dell’Abbazia è costituita da una scultura in legno e marmo “Pietra splendente“ che in greco antico è il nome del marmo. Il concetto di scultura contemporanea è messo in evidenza riferito ad un linguaggio universale.

 

 

Reperto vecchia Abbazia di Montecassino

E’ un albero di frassino avvolto da un cilindro di marmo proveniente dalle cave di Monte Altissimo dove Leonardo prendeva il materiale per le sue opere, che ha in bassorilievo i segni antropologici, la Casa dell’anima. La creazione è simile all’albero di frassino che abbraccia la creatività umana nell’opera marmorea, quindi la rinascita alla quale la creatività umana tende in tutte e tre le installazioni.

L’idea della Pisani è che tramite i teleri trasparenti che coprono le gigantografie con la loro leggerezza, ci siano i segni di una rinascita attraverso l’arte.

Savina Fermi

Nessun commento