Le Meraviglie d’Italia viste da Alberto Angela

0
16

Alberto Angela riprende il suo viaggio tra le ‘Meraviglie’ d’Italia in quattro nuove puntate da stasera su Rai 1 in prime time. Sono dodici tappe all’interno dei siti patrimonio dell’umanità Unesco o in attesa del riconoscimento, spingendosi questa volta “oltre i confini del visibile, sotto terra e sott’acqua“. Buoni gli ascolti della prima puntata con ha conquistato 4.513.000 spettatori pari al 19.3% di share.

“Rispetto alla scorsa edizione abbiamo allargato gli orizzonti là dove non si vede, spiega Angela, raggiunto al telefono in Israele dove sta lavorando alla nuova stagione di ‘Ulisse’. “Al largo di Baia, nel golfo di Napoli, c’è un parco archeologico sommerso: una sorta di Pompei subacquea, anche se qui non ci sono muri, ma soltanto il reticolato, le strade con i tipici basolati, i porti e il ninfeo dove banchettavano gli imperatori“, racconta. “Ma la cosa più incredibile è che, accarezzando dolcemente il fondo e lasciando che la sabbia si sollevi, appaiono mosaici intatti da 16, 18 o 20 secoli, preservati proprio grazie alla sabbia che li ha protetti”.

Uniche al mondo anche “le grotte di Frasassi: entrare in questi ambienti enormi, con le stalattiti alte due metri che si sono formate nell’arco di 12mila anni, è come trovarsi di fronte alla storia dell’uomo. Alcune, incredibili, hanno la forma di lenzuoli ondeggianti. In questo modo fatato e irripetibile – sottolinea l’infaticabile divulgatore, paleontologo, giornalista e scrittore – il vero protagonista è il tempo”.

Un viaggio che va dai mosaici bizantini di Ravenna agli splendori dei Gonzaga, passando dai ricami in pietra di Lecce alle glorie del Teatro San Carlo, senza dimenticare che il paesaggio stesso è un’opera d’arte, come testimoniano Frasassi o il Monte Bianco. Alberto Angela rivela l’impronta di urbanisti sapienti e grandi mecenati, artigiani sconosciuti o geni assoluti come Bernini, Borromini, Rossini, Raffaello.

 

Un altro luogo eccezionale – continua – è il Val di Noto. Vedremo Modica, Scicli, Ragusa Ibla, quelli che nella fiction, ma non nei romanzi di Camilleri, sono i luoghi di Montalbano, con il cielo azzurro, i vicoli, le preziose architetture e le onde di pietra che ti circondano“.

Ad arricchire il racconto, ospiti d’eccezione come Massimo Ranieri, Gigi Proietti, Pippo Baudo, Giuliano Sangiorgi, Paolo Fresu, Dori Ghezzi, Renzo Arbore.

Il programma è frutto di: “uno straordinario gioco di squadra“, “completamente realizzato internamente alla Rai, ‘Meraviglie’ è stato già venduto in 41 Paesi diversissimi fra loro, dal Sud America alla Corea, dall’Iran alla Federazione russa. La bellezza sempreverde del nostro Paese – conclude con orgoglio – è fonte di ispirazione e di qualità anche all’estero”.

Carlo Salvatore

Nessun commento