Strong & Chic, la lezione di una top model alle prese con il running

0
57

É stato presentato a Roma, nello splendido ed elegante Hotel Des Epoques di Via Nomentana, il libro dell’affascinante top model Nadège Dubospertus, icona della moda e musa di numerosi stilisti, Strong & Chic.

Essere belle, felici e in gran forma è una questione di scelte. Parola di Nadège, che da runner convinta svela il segreto per riuscirci nel suo libro, Strong & Chic, presentato a Roma, nello splendido ed elegante Hotel Des Epoques di Via Nomentana.

 

E’ curioso che una delle più famose top model degli Ann90 i 90 come Nadège, che ha sfilato per stilisti come Versace, Armani, Valentino, Chanel, Dior, Calvin Klein e che è apparsa sulla copertina di riviste come Marie Claire, Vogue, Elle e Gioia decida di presentare questo libro. Ma tutto è spiegato. Nadège Dubospertus, parigina di nascita, di madre originaria dell’isola La Réunion nell’Oceano Indiano e mezza milanese, è una runner convinta, di quelle che hanno fatto della corsa una parte fondamentale della loro vita.

La corsa per la top model è un momento di crescita personale, uno spazio che lei usa per liberare la mente. Ha saputo trarre una sua filosofia di vita, fatta di serenità, di coerenza, di natura: a 50 anni, dopo una carriera sfolgorante di modella, Nadège ha voluto dare alle stampe, per i tipi di Vallardi, una sorta di “manuale di sopravvivenza” con il quale intende evidenziare come coraggio e determinazione non siano dei veri e propri ingredienti fondamentali per apparire “strong”. Cioè a dire che dietro la donna modella che affronta il più delle volte il percorso che potrebbe portarla al successo, c’è sempre un fondo di serenità da valutare e da sfruttare per arrivare ad una tranquillità personale e questo fondo è basato sul principio di vivere la propria vita in maniera piena, rapportandosi con sé stessa e con il proprio io interiore.

Nadège con il suo libro ha voluto raccontare la donna dietro la modella e di evidenziare quel suo percorso di vita personale e spirituale che l’ha portata ad essere la donna che è oggi, serena e realizzata. Ella racconta come è diventata quella che è, esaminandosi e ragionando su sé stessa, osservando la sua vita, soprattutto i suoi difetti e così ha voluto cambiare, perfezionarsi, mettendo in risalto le sue qualità intrinseche.

 

 

Con azzeccate riflessioni, la top model guida i lettori ad avere fiducia in sé stessi, a valutarsi, a chiedersi se si sta veramente vivendo una vita felice per riuscire ad esaltare la sensibilità propria dell’individuo.

 

Attraverso la lettura di queste riflessioni e di alcuni suggerimenti, i lettori sono guidati a diventare come l’autrice è diventata, forte ma anche chic, poiché soddisfatta di sé stessa dopo aver compreso che nella vita bisogna saper scegliere affrontandone le conseguenze, ma attribuendo importanza sempre al proprio spazio. Nadège con questo libro vuole far capire che si può essere belle, attraenti e in piena forma, in pace con sé stesse anche alla sua età.

Nadège ha presentato il suo libro a Roma in un’affollata conferenza stampa organizzata dalla Pr Deborah Bettega dove ha tenuto a precisare che ha abbandonato la sua carriera di top model per dedicarsi alla sua vita di donna, di moglie, di madre di famiglia: lo ha fatto con tutta la sincerità possibile, avallata anche da una coppia di giornalisti affabili come Ruggiero Capone e Andrea Menaglia, sostenuti nella loro presentazione del testo dalla storica dell’arte Anna Maria Cerione.

Numerosi gli intervenuti come attori e registi come Pino Quartullo, Gianfrancesco Lazotti, volti noti del piccolo e grande schermo come Chiara Sani, Elena Russo, Alex Partexano, Caterina Misasi, Rita Carlini, Pietro Bontempo, produttori come Claudio Bucci e Roberto Bessi, personaggi televisivi come Amedeo Goria, Livio Beshir e Roberta Beta, la giornalista di gossip Gabriella Sassone, il principe e prefetto Fulvio Rocco, il giovane modello Roger Garth, la ballerina Cristina Sciabbarrasi. La serata è proseguita con una gustosa cena, mentre Nadège firmava dediche sui libri dei numerosi acquirenti, elargendo sorrisi ed entusiasmo tra tutti i presenti.

Giancarlo Leone

Nessun commento