Roberto Giacobbo torna in tv su Rete 4 con Freedom

0

A volte ritornano….in video. E’ il caso di Roberto Giacobbo che cambiata casacca catodica torna su Rete 4 con un nuovo programma divulgativo intitolato Freedom, ogni giovedì a partire dal 20 dicembre per otto puntate. Buona partenza del programma che ha totalizzato 1.237.000 telespettatori con il 6% di share.

C’è chi ama la sfida nella vita. Sicuramente uno di questi è Roberto Giacobbo noto conduttore e autore divulgativo del piccolo schermo che ha lasciato un posto sicuro, per dedicarsi all’attività autoriale in primis. Lo fa da stasera su Rete 4 conducendo Freedom partendo con uno scoop. L’esistenza di un presunto quattordicesimo obelisco egizio sepolto nel cuore di Roma. Un viaggio con un’indagine tutta da scoprire. “Secondo un antico libro degli eredi del Bernini, all’epoca degli scavi della Fontana dei Fiumi, si. Dovrebbe trovarsi in quell’aerea oggi sotto Palazzo del Senato’”.

Una nuova sfida, con quel titolo che richiama la parola ”libertà”, ma anche il nome della stazione spaziale progettata dalla NASA e voluta da Reagan. O la sonda spaziale che nel film Armageddon riesce a rientrare sulla Terra. Ma anche una nuova svolta personale, dopo 15 anni di servizio in Rai con Voyager.

 

E allora, messa insieme “una squadra di 32 persone, con tutti i professionisti incontrati in questi anni e con cui ci eravamo detti quanto sarebbe stato bello lavorare insieme”, Freedom parte all’insegna delle domande per le quali ancora non esiste ancora risposta.

 

 

”Voglio raccontare quello che una persona non si aspetta”, ha spiegato all’Agenzia Ansa  Giacobbo, al quale i dati negli anni riconoscono un foltissimo pubblico di under 40. “Ho costruito un programma di domande non di risposte – dice – Non sono un professore, ma un narratore, un ‘traduttore’ di informazioni”.

 

Con il suo stile inconfondibile il conduttore, farà scoprire ai telespettatori anche la vita vera del set, solo nella prima puntata, oltre al mistero dell’obelisco scomparso, volerà in Messico per le nuove scoperte degli archeologi tra la Piramide del Sole e la Piramide della Luna. Scenderà nel cuore della terra a rendere omaggio ai minatori dell’isola d’Elba, ”veri eroi italiani”. Indagherà il significato del Natale con il Cardinal Angelo Comastri, mostrando, in esclusiva mondiale, il collaudo della nuova illuminazione della Basilica di San Pietro.

E ancora, un primato mondiale, con le telecamere di Freedom prime al mondo ad entrare in una tomba aperta e inaugurata a Saqqara, tra spettacolari geroglifici che mostrano un Egitto tutto nuovo. “Nella prima foto ufficiale – sorride Giacobbo – è divertente, ma tra le autorità si vede un nostro operatore con il giubotto di Freedom”. Novità assoluta, ogni grafica userà il font EasyReading, carattere nato per facilitare la lettura ai dislessici. Intanto, nel cassetto, già pronta un’altra lista di domande. “Se tutto va bene, per 12 nuove puntate”.

Carlo Salvatore

 

Nessun commento