Aboca torna in tv per Natale

0
110

Stanno arrivando le festività natalizie e il rigido inverno è alle porte. Aboca noto brand i prodotti farmaceutici innovativi torna in tv, per reclamizzare Golamir prodotto a base di complessi molecolari vegetali che calma il dolore e l’irritazione della gola.

È iniziata il 16 dicembre e sarà on air fino al 12 gennaio la nuova campagna TV di Golamir. I formati utilizzati del nuovo spot sono di 30” e di 15”. Il filmato viene messo in onda nelle principali reti nazionali (Mediaset, Rai, LA7, Discovery, Sky, Viacom e Class) e si concentrerà sulle programmazioni “premium” dei vari network. Da fine dicembre fino al 6 febbraio sarà la volta, poi, di un altro prodotto firmato Aboca: Grintuss, per la tosse secca e produttiva, che entrerà dapprima nelle sale cinematografiche e successivamente anche in televisione con un formato da 10” in parallelo al nuovo spot istituzionale da 30”, che riflette la nuova brand identity dell’azienda.

La pianificazione su cinema vede coinvolti i più importanti multiplex e sale cittadine dei tre maggiori circuiti nazionali Rai, Movie Media e DCA (The Space-UCI) e prevede l’impiego di posizioni “premium”.

I flight televisivi dello spot istituzionale e dello spot Grintuss partiranno il 30 dicembre e resteranno on air per due settimane sulle reti di Mediaset, Rai, Sky, Discovery e Viacom.

 

I video sono stati curati dal dipartimento creativo di Aboca.

Enrico Novelli, responsabile Marketing Italia di Aboca, afferma: “Le campagne TV e cinema dell’inverno 2018-2019 sono frutto di investimenti importanti e sono state inserite in un periodo di massima stagionalità per le esigenze di salute tipicamente invernali. Hanno inoltre una valenza strategica efficace che esprime ancora meglio la sua potenzialità in sinergia con le altre leve di marketing che il nostro Gruppo mette in atto, dal merchandising nei punti vendita ai progetti di formazione professionale passando attraverso l’attività editoriale di Aboca Edizioni e gli eventi culturali su cui continuiamo a scommettere”.

Carlo Salvatore

Nessun commento