La settima edizione di Bookcity a Milano

0
27

Dal 15 al 18 novembre 2018 si tiene la settima edizione di Bookcity Milano, manifestazione dedicata al libro, alla lettura e dislocata in diversi spazi della città metropolitana, che fin dalla prima edizione ha registrato una straordinaria partecipazione di pubblico. È promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall’Associazione Bookcity Milano, fondata da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri.

BookCity Milano è realizzata sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura, in collaborazione con AIE (Associazione Italiana Editori), AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ALI (Associazione Librai Italiani) e LIM (Librerie Indipendenti Milano).

La manifestazione si conferma la grande festa partecipata dei libri, degli autori, dei lettori e dell’editoria con oltre 1300 eventi che per 4 giorni invadono tutta la città (senza contare gli eventi dedicati al sociale e quelli che coinvolgono decine di migliaia di studenti nelle scuole e nei licei).

 

La forza della kermesse culturale risiede anche nella sua capacità di coinvolgere l’intera città. Questa edizione pone particolare attenzione ai quartieri che si trovano al di fuori dei grandi viali

Inaugurazione di rilievo con “Jonathan Coe e il futuro che non ci aspettavamo” giovedì 15 novembre, alle 20.30, al Teatro Dal Verme intervistato da Barbara Stefanelli; ed una conclusione di pari livello con Tutto cambia, ma italiani si rimane domenica 18 alle 20.30, al Teatro Franco Parenti con Beppe Severgnini.

La prima delle novità della settima edizione è diretta conseguenza della nomina di Milano a Città Creativa UNESCO per la Letteratura: uno dei primi progetti è il collegamento con un’altra capitale della letteratura, Dublino, ospite con i suoi autori di una serie di iniziative che collegano la tradizione culturale della città agli autori contemporanei.

Sono numerosi i progetti speciali che animano questa edizione di BookCity. Alcuni sono appuntamenti ormai abituali, come la diretta dagli studi di corso Sempione per Radio Tre RAI  con Elio De Capitani, la Festa de ”La Lettura” alla Fondazione Corriere della Sera e la mostra “La Lettura 360”, le prime 360 copertine del supplemento culturale del Corriere della Sera, ospitata alla Triennale (inaugurazione 16 novembre).

Soprattutto a BookCity protagonisti sono gli autori, tantissimi scrittori oramai “laureati” ma anche “emergenti”, che in queste intense giornate hanno l’occasione di un incontro ravvicinato con i loro lettori.

 

Bookcity Milano 2018 conferma i quattro progetti speciali presenti nelle passate edizioni: Bookcity Young, Bookcity Università, Bookcity per le Scuole, Bookcity per il Sociale.

Sempre più ricca la proposta di incontri, eventi e spettacoli negli ospedali milanesi, nelle carceri di Bollate, Opera, San Vittore e Beccaria, nelle Case delle Associazioni e del Volontariato, nelle biblioteche comunali e condominiali, nella Casa di Accoglienza Enzo Jannacci e nelle sedi della manifestazione.

Gli appuntamenti di Bookcity Milano sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, salvo dove diversamente indicato.

Il programma è consultabile sul sito: www.bookcitymilano.it

Carlo Salvatore

 

Nessun commento