Festa del Cinema di Roma fra cinema e jazz

0

La tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma guidata da Laura Delli Colli, e dal direttore generale Francesca Via, prenderà il via il 18 ottobre per terminare dopo 10 giorni esatti di cinema non stop, il 28 ottobre all’Auditorium Parco della Musica.

Antonio Monda, al suo quarto anno di direzione artistica, guida con mano sempre più sicura, questa Festa del Cinema di Roma, frequentata ormai dal meglio del meglio del mondo artistico e cinematografico mondiale, che coinvolgerà, come negli anni scorsi,  numerosi altri luoghi e realtà culturali della Capitale.

Non solo Cinema dunque, ed ecco che la Festa del Cinema di Roma ospiterà, alla Casa del Jazz, tre appuntamenti dal titolo “Il magico accordo, cinema e jazz”, a cura di Luciano Linzi e Mario Sesti. Domani, venerdì 12 ottobre alle 21, ci sarà la presentazione in anteprima di Cocktail Bar di Stefano Landini e Tony Lama, il film documentario che ricostruisce l’avventura di un club musicale romano leggendario, il Music Inn, dove si sono dati convegno alcuni fra i più grandi jazzisti di tutti i tempi, da Charles Mingus a Dexter Gordon, da Max Roach a Gato Barbieri fino a Massimo Urbani.

Il secondo appuntamento sarà invece lunedì 22 ottobre, sempre alle 21, quando il pianista, compositore e arrangiatore Enrico Pieranunzi incontrerà il pubblico per una serata dedicata a Herbie Hancock e alle sue colonne sonore, fra cui quelle di Blow-Up di Michelangelo Antonioni, Il giustiziere della notte di Michael Winner e Round Midnight – A mezzanotte circa di Bertrand Tavernier.

Sabato 27 ottobre alle ore 21, serata finale con un evento affidato a Lino Patruno che ricorderà il quattro volte Premio Oscar Woody Allen. Il musicista approfondirà la passione di Allen per il jazz mostrando come la grande musica americana degli anni trenta e quaranta, costituisca una presenza fondamentale all’interno di molte opere cinematografiche dell’artista newyorkese.

Mariangiola Castrovilli

Condividi
Articolo precedenteNuovo spot Pomì in tv sulla Rai
Prossimo articoloRobert Capa a Monza
Mariangiola Castrovilli
Giornalista giramondo con scoop come le interviste al fratello dell'ultimo imperatore cinese Aisin-Gioro Puren durante la protesta di piazza Tienanmen a Pechino e al generale israeliano Moshe Dayan dopo la guerra dei 6 giorni. Per la Rai in diretta radio e tv, è stata l'unica giornalista donna al mondo a volare a due volte la velocità del suono su un tornado, correre con una Ferrari 40 a 324 Kmh sul circuito di Maranello. Inoltre è stata l'unica giornalista a bordo del MB-339 Aermacchi della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. É membro del SNGCI.

Nessun commento