Toronto 2018 Awards

0

E venne il giorno dei vincitori, nel teatro 1 del TIFF Bell Lightbox il CEO e direttore del TIFF Piers Handling e Cameron Bailey, direttore artistico del TIFF hanno annunciato i vincitori di questo 43esimo Festival che è passato in un baleno con moltissimi film, molte cose belle da vedere ed un’alternanza metereologica, dal diluvio al caldo soffocante, degna di miglior causa.

E allora il premio IWC Short Cuts di 10 mila dollari cash per il migliore corto canadese è andato a Brotherhood di Meryam Joobeur. La giuria composta da Claire Diao, Molly McGlynn e Michael Pearce ha dato anche una menzione speciale a Fauve di Jeremy Comte, sottolineando il lavoro eccellente dei giovani protagonisti. L’ IWC Short Cuts Award per il migliore corto è andato a Sandhya Suri per il suo The Field. Il premio è ancora di dieci mila dollari cash offerti da IWC Schaffhausen.

Mathieu Denis, Ali Özgentürk, e Michelle Shephard sono stati in giuria per il premio Citta di Toronto per l’opera prima canadese che hanno assegnato a Roads in February di Katherine Jerkovic con un premio di 15 mila dollari offerto dalla citta di Toronto.

Il premio Canada Goose per il miglior film canadese è andato poi a Sébastien Pilote autore dell’interessante The Fireflies Are Gone(La scomparsa delle lucciole). Il premio qui comincia a diventare serio con 30.000 dollari offerti da Canada Goose.

Il premio della Fipresci, la federazione dei critici internazionali, qui a Toronto per il ventisettesimo anno e composta da Lesley Chow (Australia) presidente e Andrés Nazarala (Chile), Astrid Jansen (Belgium), Pierre Pageau (Canada), James Slotek (Canada), e Viswanath Subrahmanyan (India), per la sezione Discovery ha assegnato la palma della vittoria al film di Carmel Winters Float Like a Butterfly. La menzione speciale è andata invece a Laura Luchetti per il suo bellissimo Fiore gemello. Nella sezione Special Presentation il premio della Fipresci l’ha portato a casa Skin di Guy Nattiv. La menzione speciale è andata invece a Louis Garrel autore di A Faithful Man che abbiamo molto apprezzato.

Siamo al settimo anno consecutivo per la promozione dell’Asian Pacific Cinema ed il premio NETPAC per la prima mondiale di una pellicola nelle sezioni Discovery e Contemporary World Cinema è andato ad Ash Mayfer regista di The Third Wife. La menzione speciale è invece per The Crossing di Bai Xue.

Il Festival insieme al Consiglio d’Europa Eurimages Fund con in giuria Anne Frank, Reinaldo Marcus Green, e Kerri Craddock, ha presentato per la terza volta il premio Audentia di trentamila dollari per la migliore regista, assegnando l’award a Fig Tree di Aäläm-Wärqe Davidian. Anche qui poi una menzione speciale a Camilla Strøm Henriksen per il suoPhoenix.

Quarto anno invece per Platform, che laurea i migliori registi mondiali scelti da registi pluripremiati, quest’anno infatti sedevano in giuria Mira Nair, Béla Tarr, e Lee Chang-dong, che, in perfetta sintonia hanno assegnato il Toronto Platform di 25 mila dollari, offerto da Air France a Cities of Last Things di Wi Ding Ho.  Ed anche qui menzione speciale per The River di Emir Baigazin.

Questo è stato il 41° anno che il publico di Toronto ha votato il suo film preferito per il Grolsch People’s Choice Award. E, nel 2018 il premio è andato a Peter Farrelly per il suo più che interessante Green Book con un premio di 15 mila dollari sponsorizzato da Grolsch. Il primo classificato subito dopo è If Beale Street Could Talk di Barry Jenkins, mentre Alfonso Cuarón si è classificato subito dopo con ROMA.

Appuntamento dal 5 al 15 settembre 2019 per la prossima quarantaquattresima edizione.

Mariangiola Castrovilli

 

Condividi
Articolo precedenteToronto cinema cinema cinema
Prossimo articoloLa vita promessa su Raiuno
Mariangiola Castrovilli
Giornalista giramondo con scoop come le interviste al fratello dell'ultimo imperatore cinese Aisin-Gioro Puren durante la protesta di piazza Tienanmen a Pechino e al generale israeliano Moshe Dayan dopo la guerra dei 6 giorni. Per la Rai in diretta radio e tv, è stata l'unica giornalista donna al mondo a volare a due volte la velocità del suono su un tornado, correre con una Ferrari 40 a 324 Kmh sul circuito di Maranello. Inoltre è stata l'unica giornalista a bordo del MB-339 Aermacchi della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. É membro del SNGCI.

Nessun commento