Don’t Worry di Gus Van Sant

0

Un film che vi farà certo riflettere questo coinvolgente Don’t Worry firmato da Gus Van Sant che, per questa sua ultima pellicola, si è ispirato ad una storia vera. Il protagonista, famoso quanto basta, è John Callahan, un uomo che ama la vita in tutte le sue forme.

 

Il problema è che forse, più della vita, John ama l’alcol, che lo ha portato sulla sedia a rotelle, dopo un rocambolesco incidente stradale mentre, una notte, sbronzo perso, era atterrato violentemente sulla strada restando paraplegico senza nessuna via d’uscita. A sua scusa, dobbiamo però aggiungere che non era lui a guidare, ma Dexter, un suo amico, che invece non si era fatto niente…Ma John, anche da paraplegico, non ha ancora nessuna voglia di abbandonare l’alcol.

 

Ma, e in tutte le storie c’è sempre un ma, John, ad un certo punto, accetta di entrare in terapia, anche perché la sua ragazza (Rooney Mara), sa come incoraggiarlo. E poi, c’è Donnie (Jonah Hill), uno sponsor che lo incuriosisce non poco. Callahan scopre in queste riunioni, di saper disegnare, e bene, vignette satiriche ed irriverenti. I suoi lavori mettono le ali, quando, pubblicati su un quotidiano, gli procurano parecchi ammiratori in tutto il mondo. E nuove prospettive di vita.

 

Solo Van Sant poteva tratteggiare, da maestro qual è, questa nuova storia che vi terrà sul filo di contrastanti sentimenti mentre seguite la vicenda di questo grande vignettista, sempre in bilico tra debacle e possibilità di riscatto.

Supportato da un cast di tutto rispetto che vede Joaquin Phoenix nel ruolo di Callahan, e poi Rooney Mara, Jonah Hill, Jack Black, Udo Kier, Kim Gordon, Carrie Beiwnstein, Emilio Rivera ed Angelique Rivera, Rebecca Rittenhouse e Rebecca Field, il film uscirà in Italia il 29 agosto con Adler Entertainment.

Mariangiola Castrovilli

Condividi
Articolo precedenteIntervista con Marcello Amici
Prossimo articoloLa Roma dei Re
Mariangiola Castrovilli
Giornalista giramondo con scoop come le interviste al fratello dell'ultimo imperatore cinese Aisin-Gioro Puren durante la protesta di piazza Tienanmen a Pechino e al generale israeliano Moshe Dayan dopo la guerra dei 6 giorni. Per la Rai in diretta radio e tv, è stata l'unica giornalista donna al mondo a volare a due volte la velocità del suono su un tornado, correre con una Ferrari 40 a 324 Kmh sul circuito di Maranello. Inoltre è stata l'unica giornalista a bordo del MB-339 Aermacchi della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. É membro del SNGCI.

Nessun commento