Sali o scendo? Quando due cuori si incontrano a Teatro

0
181

Al Teatro Tirso de Molina di Roma, fino al 5 febbraio, è in scena la divertente commedia Sali o scendo? che tratta della casualità e dell’amore inevitabilmente in collisione. La pièce è scritta, diretta ed interpretata da Danilo De Santis. Accanto a lui Roberta Mastromichele, Chiara Canitano, Francesca Milani e Piero Scornavacchi. 

 

Al Teatro Tirso de Molina di Roma, fino al 4 febbraio, è in scena la divertente commedia Sali o scendo? che tratta della casualità e dell’amore inevitabilmente in collisione. La pièce è scritta, diretta ed interpretata da Danilo De Santis.

 

Sentimentale, ironica e divertente, Sali o scendo? racconta di strade e destini che si incrociano: Attilio (Danilo De Santis), sta per uscire con la ragazza che ritiene, forse, essere la donna della sua vita ed è pronto a vivere la serata perfetta con la donna perfetta. Ma sotto casa dell’ipotetica donna della sua vita, Sofia (Chiara Canitano), incontra Serena (Roberta Mastromichele), che ha urgente bisogno di scoprire se il suo ex, Paolo (Piero Scornavacchi), che abita nello stesso condominio di Sofia, sia ancora innamorato di lei. Paolo è un uomo incline a scatti d’ira che trova conforto per il suo disturbo in Tiziana (Francesca Milani) anche lei con un “leggero” disturbo di personalità.

Due strade che si incrociano “casualmente” possono condurre ad un’inevitabile rotta di collisione. Una commedia sul destino e sull’amore. Momenti di irresistibile comicità e riflessione sull’interrogativo: “Se è vero che il cielo ci invia dei segnali, siamo davvero sicuri di interpretarli nel modo giusto? E allora che fai: Sali o scendo?” Una scelta che potrà cambiare il percorso di due cuori.

Tra battute al fulmicotone, gag irresistibili, Attilio e Serena si scontreranno confrontandosi sul vario modo di vivere, riflettendo su alcuni segni del destino. Sotto ad un portone, davanti ad un citofono e a un numero civico, il 36A, quasi fosse una stazione ferroviaria dove i treni si incrociano ad alta velocità oppure si fermano con le voci che escono da vecchi altoparlanti vivono i propri dubbi, trovando conferma ai pensieri dei due ragazzi. Contrariamente solo disaccordo. Fanno corona a loro due Tiziana, Paolo, Sofia che movimentano di molto la scena.

Bravissimi tutti e cinque gli attori in scena. In particolare vanno citati l’autore e il regista nonché protagonista Danilo De Santis, possiede ottimi tempi comici nonché un’eccezionale mimica facciale, modificando tonalità ed espressioni. E come non citare anche Francesca Milani, magistrale nella sua comicità e poliedrica per aver riprodotto quasi tutte le voci che rispondono al citofono. Indubbiamente una commedia imperdibile.

Giancarlo Leone  

Nessun commento

Rispondi