Uomini stregati da belle donne per colpa della luna

0
238

É in scena al Teatro Manzoni di Roma, fino al 28 gennaio, la divertente commedia scritta anni fa da Pino Ammendola e Nicola Pistoia, al tempo anche protagonisti, Uomini stregati dalla luna. Oggi, a distanza di molto tempo, viene riproposta e il divertimento è rimasto invariato: protagonisti della pièce Fabio Avaro, Enzo Casertano, Lallo Circosta, Giuseppe Cantore e la bella e brava Giulia Rupi. La regia è firmata da Silvio Giordani.

Pino (Giuseppe Cantore) e Ciccio (Fabio Avaro) sono due stravaganti titolari di una piccola osteria romana, collocata sotto la tangenziale romana e quindi poco visibile alla clientela. I due uomini hanno rilevato il ristorante, coprendosi anche di debiti, ma si son dovuti tenere dalla precedente gestione l’insopportabile e indisponente cameriere Massimo (Lallo Circosta), che passa il suo tempo a fare le parole crociate.

 

E’ la notte di Capodanno, grande attesa per questa serata. Pino e Ciccio si organizzano per l’evento, ma poco alla volta tutti i clienti prenotati danno disdetta. L’unico ad arrivare in lacrime, che già dalla prima scena diverte il pubblico, è Nicola (Enzo Casertano), poliziotto e cliente abituale che, proprio quella sera, si è lasciato dopo dieci anni con la sua fidanzata, perché ha scoperto che la sua donna aveva avuto una relazione con un altro uomo.

 

 

Il poliziotto, neanche a dirlo, è quello che movimenta la scena di più, coinvolgendo gli altri tre uomini nella propria crisi amorosa, e trasformando la serata in una divertente terapia di gruppo su gelosia, sesso e tradimento.

 

 

Ma ecco che, nel bel mezzo di discussioni, isterie, lagne varie, nel locale arriva per caso Francesca (Giulia Rupi), una ragazza misteriosa e bella come la luna cui è impossibile non restare stregati. Quell’astro che rappresenta da sempre il sogno accessibile a tutti, la presenza che non ci fa sentire soli, l’immagine simbolo di tutti gli innamorati della terra. E quasi subito, come in una favola gustosa, tutti e quattro gli uomini Pino, Ciccio, Nicola e Massimo, scopriranno quanto sia difficile non restare “stregati dalla luna”.

 

Uomini stregati dalla luna è un’esilarante commedia che fa trascorrere quasi due ore in piena allegria, con battute al fulmicotone, risate “crasse” dall’humour popolare e raffinato degli autori, dove le gags sono ironiche, mai sboccate, volgari. Il divertimento è garantito grazie anche alla magistrale bravura degli attori, in particolare quella di Lallo Circosta e la mimica tutta particolare e partenopea di Enzo Casertano, brava anche la giovane attrice che impersona Francesca, Giulia Rupi, attori guidati dall’ottima e sapiente regia di Silvio Giordani.

 

Anche il pubblico è divertito e applaude a scena aperta senza interruzione le varie battute. Da vedere perché Uomini stregati dalla luna è una commedia che si fa apprezzare per capacità di sense of humour.

Giancarlo Leone

Nessun commento