Risate assicurate a teatro per le Feste natalizie

0
365

Per tutti gli amanti del teatro che vorranno passare le feste di Natale e di Capodanno a Roma in pieno relax e divertimento, la Capitale ha in serbo una serie di spettacoli in vari teatri dove le risate sono assicurate. Provare per credere.

Volete subito ridere a crepapelle? Non potete certo mancare al nuovo spettacolo di satira e di costume che Maurizio Battista mette in scena al Teatro Olimpico: dal 26 dicembre al 21 gennaio, Scegli una carta, dove le carte da gioco sono al centro del suo nuovo show. Battista prende di mira i comportamenti quotidiani e le contraddizioni del nostro tempo, si ironizza sulle scelte della vita, dove si giocano tante carte, giuste o sbagliate. Scegliere una carta significa prendere delle decisioni e non è mai una scelta facile. Con Battista, il mago Silvan.

Per chi, invece, vuole passare le feste in chiave divertente ma tradizionale, non potrà non andare al Teatro Parioli, dove, dal 26 dicembre al 14 gennaio, Luigi De Filippo, dopo il successo dell’anno scorso, rimette in scena il capolavoro di suo zio Eduardo, Natale in casa Cupiello, dove ovviamente è lui nei panni di Luca Cupiello, il padrone di casa che prepara tanto amorosamente il presepe tra il disinteresse della famiglia.

 

 

 

Per rimanere in tema partenopeo, godibile al Teatro Ghione, fino al 7 gennaio, la riscrittura di Miseria e nobiltà, di Eduardo Scarpetta, per la regia di Giuseppe Miale, dove Francesco Procopio e Antonio Grosso sono i protagonisti di una versione 2.0 della celebre commedia.

 

All’Auditorium della Conciliazione, fino al 14 gennaio, un gradito ritorno di un comico romano, molto amato dai romani: Enrico Brignano sarà protagonista del suo nuovo spettacolo, Enricomincio da me Unplugged, con i suoi racconti di vita vissuta e le sue battute al fulmicotone.

Alla Sala Umberto, fino al 14 gennaio, dopo lo straordinario successo de I suoceri albanesi, Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi tornano a raccontarsi in Bukurosh, mio nipote Albanese, una divertita riflessione sulla nostra società, sui nostri pregiudizi, i nostri timori, le nostre contraddizioni, debolezze e piccolezze.

La corsa sfrenata agli acquisti, l’accumulo di tanti oggetti inutili, il tutto ciò che buttiamo che, dopo poco tempo dall’acquisto, è già vecchio: questi alcuni elementi dell’esilarante pièce, Non si butta via niente, al Teatro Golden, fino al 21 gennaio, che vede protagonisti Marco Falaguasta, Marco Fiorini, Claudia Campagnola. Al Teatro Manzoni, dal 28 dicembre al 28 gennaio, imperdibile, Uomini stregati dalla luna di Ammendola & Pistoia: già gli autori sono una garanzia. E gli attori? Troppo comici: Fabio Avaro, Enzo Casertano, Lallo Circosta, Giuseppe Cantore.

A Natale, per finzione teatrale, si può cambiare anche sesso: è quello che succede al Teatro Tirso de Molina, dove, dal 27 dicembre al 7 gennaio, Pino Ammendola e Massimo Corvo, sono i protagonisti di A Natale divento gay, un’esilarante commedia degli equivoci. Solo il 31 dicembre, per chiudere in bellezza e divertimento il 2017 ed iniziare gioiosamente il 2018, Gigi Proietti è l’animatore-entertainer-artista per un Capodanno ricco di fantasismo acuto e contagioso con un originale Cavalli di battaglia, diverso dalle repliche già andate in scena, alla Sala Santa Cecilia all’Auditorium Parco della Musica.

Per chi vuole, al contrario, contenersi nelle risate, ma è amante del musical non può certo mancare l’appuntamento con il Teatro Sistina, tempio della commedia musicale e del musical, dove, fino al 7 gennaio, è in scena l’evento teatrale più atteso dell’anno: Mamma Mia!, il travolgente musical di Massimo Romeo Piparo, che vede tra i protagonisti, tre beniamini, amati molto dal pubblico e già affermati nel musical: Luca Ward, Paolo Conticini e Sergio Muniz.

Giancarlo Leone

Nessun commento