Il Ciclope al teatro Arcobaleno

0
539

Pochi giorni, al Teatro Arcobaleno di Roma,  è andato in scena lo spettacolo di Roberto D’Alessandro, Il Ciclope, per la regia di Francesco Polizzi.

Solo per pochi giorni, al Teatro Arcobaleno di Roma,  è andato in scena lo spettacolo di Roberto D’Alessandro, Il Ciclope, per la regia di Francesco Polizzi.

L’episodio messo in scena in questo Ciclope di Euripide è quello più famoso del poema omerico, più ricco di fascino, Odisseo vi si scontra con il fantasma della forza bruta e selvaggia. Ma la sua rielaborazione in forma di dramma satirico, conduce la storia su un altro piano. Con la mediazione farsesca di Sileno e del coro di satiri, lo scontro fra Odisseo e il Ciclope perde le connotazioni angosciose e metaforiche del racconto omerico trasformandosi in satira politica sull’uso della forza.

Il Ciclope può essere considerato un testo dall’aria moderna e familiare. I repentini cambi di genere, dal comico fino al tragico, pur toccando il farsesco, il continuo gioco di citazione e parodia e il raffinato gioco di differenti registri linguistici che caratterizzano quest’opera la rendono molto simile a noi e alla deflagrazione novecentesca dei codici. Su questa curiosa “aria di famiglia” si costruisce una messinscena epica ed espressionista, un’opera dal vago sapore brechtiano, che rivela una lettura consapevolmente politica delle vicende di Odisseo e del Ciclope.

In questo Il Ciclope bisogna riconoscere la bravura di Roberto D’Alessandro, un vero istrione e padrone della scena nell’impersonare questo Ciclope, ma anche di tutti i giovani attori che gli fanno da contorno, compreso il regista Francesco Polizzi, anch’egli protagonista.

Per chi avesse perso questo spettacolo, nessun problema: potrà sempre vederlo nella rassegna “Comic Off Testaccio”, che si terrà a settembre a Roma in vari teatri del quartiere Testaccio.

Giancarlo Leone

Nessun commento