Slam, tutto per una ragazza

0
325

Slam – Tutto per una ragazza di Andrea Molaioli, tratto dal romanzo di Nick Hornby e prodotto da Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori per Indigo Film con Rai Cinema, sarà in sala con la Universal Pictures in oltre 150 copie dal 23 marzo.

Slam è anche il film che la Netflix, il colosso della SVOD, ha acquisito per la distribuzione internazionale. Ben 189 paesi nel mondo potranno così vederlo, dopo di noi, dal 15 aprile in esclusiva sulla celebre piattaforma streaming.
A darne l’annuncio Paolo Del Brocco Amministratore Delegato di Rai Cinema, Francesca Cima responsabile di Indigo Film e l’AD della Universal Richard Borg.

 

 

 

Come dicevamo il film – presentato al Festival di Torino 2016, liberamente tratto dall’interessante best seller che Nick Hornby scrisse nel 2007, uscito da noi con Guanda, collana Narratori della Fenice – racconta una full immersion nel mondo  degli adolescenti, nei loro problemi, i desideri, i sentimenti e…di una gravidanza prematura, il tutto shakerato nel magico mondo dello skatebord.

 

Luca Marinelli, JasmineTrinca,ed i due giovani e bravi attori Barbara Ramella e Ludvico Tersigni, sono gli interpreti di Slam –  una delle mosse usate da chi fa skate –  una  storia che si ripete. E si, perché Jasmine Trinca, la mamma del sedicenne protagonista era a sua volta rimasta incinta a sedici anni, come sua madre e sua nonna, insomma… una specie di maledizione, come scherza lei stessa.

 

Ad attirare l’attenzione di Netflix è stato prima di tutto l’autore , Nick Hornby, famoso scrittore internazionale”, ha spiegato Francesca Cima di Indigo Film, coproduttrice del film con Rai Cinema, “ma è stata anche molto apprezzata la veste locale che gli abbiamo dato”.
Buona parte del merito, aggiungiamo noi, va giustamente riconosciuto al team di sceneggiatori Francesco Bruni, Ludovica Rampoldi ed Andrea Molaioli che da Londra, hanno ambientato  il racconto sulle sponde del Tevere.

 

Dal canto suo Paolo Del Brocco, AD di Rai Cinema sottolinea che: “Tutti conosciamo le difficoltà per imporre il nostro cinema all’estero, e questa, in certi casi,  è senz’altro  una nuova  strada per dargli visibilità. Il fatto poi che Netflix lanci Slam in tutto il mondo, ha a che vedere con un linguaggio internazionale comune ad una generazione protagonista che ha  una forte valenza , sia per i giovani che per gli adulti”.

 

Lusinghiere poi le parole di Richard BorgAD della prestigiosa Universal, “Da noi, alla Universal, è già un po’ che guardiamo con interesse ed un po’ di ‘invidia’  il lavoro della 01. La Indigo poi, era da tempo nel nostro mirino e questo progetto ci è sembrato subito perfetto. Abbiamo voglia e capacità per dare una mano a questo settore e continueremo la partnership con altri progetti”.

 

Slam, tutto per una ragazza è un film da andare a vedere perché è una commedia intelligente che riesce ad affrontare argomenti seri, come una responsabile prospettiva del futuro, fin da quando si è ancora adolescenti.

 

 

Un modo di prepararsi e di vedere le cose  maniera più responsabile di tanti adulti che li circondano… Un lavoro ben fatto, che parla di cose serie con un’invidiabile leggerezza… senza mai cadere nell’ovvio e nel deja vu.
Mariangiola Castrovilli

Condividi
Articolo precedenteScannasurice al Piccolo Eliseo di Roma
Prossimo articoloNuova campagna Nescafè Azera
Mariangiola Castrovilli
Giornalista giramondo con scoop come le interviste al fratello dell'ultimo imperatore cinese Aisin-Gioro Puren durante la protesta di piazza Tienanmen a Pechino e al generale israeliano Moshe Dayan dopo la guerra dei 6 giorni. Per la Rai in diretta radio e tv, è stata l'unica giornalista donna al mondo a volare a due volte la velocità del suono su un tornado, correre con una Ferrari 40 a 324 Kmh sul circuito di Maranello. Inoltre è stata l'unica giornalista a bordo del MB-339 Aermacchi della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. É membro del SNGCI.

Nessun commento

Rispondi