Jennifer West al Museo Man di Nuoro

0
328

Il Museo Man presenta dal 17 febbraio al 31 maggio 2017 una mostra dal titolo “Jennifer West Action Movies Painted Films andHistory Collage” di questa artista che ha dedicato la sua ricerca al materialismo del cinema, ricerca per la quale è nota internazionalmente.  E’ la prima personale dell’artista americana in Italia e presenta 10 lavori realizzati dal 2005 e una nuova opera del 2016. La mostra è curata da Lorenzo Giusti.

Jennifer West Spiral of Time documentary film

Si può dire che il Museo Man di Nuoro sia ormai dedicato a presentare in Italia artiste che si dedicano con il loro lavoro alla fotografia. Ora presenta, Jennifer West, artista americana che lavora creando filmati senza l’ausilio della videocamera, intervenendo con metodi differenti che variano dalla pittura, al collage, al disegno, grafite e incisione o con l’uso di prodotti chimici che cambiano la fotosensibilità dei materiali.

Jennifer West Gost-Buster

Queste opere sono concepite come performances coinvolgendo spesso altre persone, nonché l’uso di materie come il rossetto, il cibo, i materiali per motociclette, oppure l’esposizione agli agenti naturali. Questo è ben visibile in uno dei lavori in mostra “Salt Crystal Spiral Jetty Dead Sea Five Years Film del 2013. E’ realizzato immergendo nel 2008 la pellicola in un bagno di argilla a temperatura elevata e conservandolo per ben 5 anni. In seguito la pellicola stessa è stata trascinata sulle rocce incrostate di sale e poi gettata nel lago salato dello Uthat per evocare lo spirito dell’artista americano Robert Smithson.

Jennifer West Solaris

L’unico film sonoro dell’artista “Film Title Poem del 2016” descrive secondo la West ”il mondo psichico della mia interiore storia del cinema”.
In effetti è un collage di 500 immagini trasferite su pellicola da 35 mm. e in seguito riportato su supporto digitale dove è messo il punto sull’intervento diretto sulla pellicola con motivi incisi, contorni, tracciati e forature. Ne risulta un filmato sensuale, astratto e nel medesimo tempo fantasioso.  Quest’opera cerca di mettere l’accento su come la fiction resti nella memoria di chi la guarda e come questo sia l’esito della rivoluzione digitale.

Jennifer West Dead Sea Foto Karen Russo

L’artista grazie alla mostra di Nuoro ha colto l’occasione per creare un nuovo lavoro che abbia come fine l’esplorazione del territorio sardo a suoi occhi particolarmente degno di nota. Jennifer West notissima in tutto il mondo, ha esposto alla Tate di Londra, in Giappone, a Glasgow, a New York, a Huston, in Francia e in altri spazi espositivi di tutta l’USA. Attualmente una sua personale dal titolo “Film is Dead…” è al Seattle Art Museum di Seattle.
Savina Fermi

Nessun commento

Rispondi