Made in Sud 2017 con Gigi D’Alessio

0
308

Raidue festeggia l’8 marzo festa delle donne, con l’edizione targata 2017 di Made in Sud con un nuovo strepitoso protagonista, Gigi D’Alessio che per 12 puntate allieterà i nostri mercoledì con la sua simpatia e la sua bella musica, ciliegina su una torta che ormai da anni, tutti hanno imparato a gustare, aspettando golosi i nuovi appuntamenti.

Il lancio di presentazione invece di Viale Mazzini 14 è stato fatto da un indirizzo storico, quello di Via Asiago 10 dove la celebre Sala A è stata presa d’assalto, perché, come scherza Fabio Di Iorio, capostruttura di RaidueLe conferenze di Made in Sud sono sempre le più affollate grazie anche  al nutrito cast ancora a piede libero…”. È Francesco Pinto, direttore del Centro TV di Napoli ad aprire le danze confessando di “trovarmi in imbarazzo, perché oggi siamo in trasferta. E questa, sarà una nuova edizione. A noi napoletani piacciono tanto le cose che cambiano. E ci mettiamo sempre la nostra energia. Il mio invito a tutti è quello di venire a trovarci. E Napoli, in questo momento, ha una sua straordinaria energia”.

Ilaria Dellatana, direttore di Raidue, sottolinea che “Made in Sud, con le sue sei edizioni in prime time, è il programma più longevo in prima serata. Oltre a consolidare l’identità della rete, è un programma duttile perché raggiungiamo un ventaglio d’ascolto piuttosto vasto – dai bambini ai cinquantenni – rafforzando un legame vitale con il territorio, grazie anche  al lavoro del centro produzione di Napoli, diventato così  un riferimento culturale”.

E…?Credo molto nel mescolare cose diverse, così abbiamo tentato una contaminazione, chiedendo di condurre a Gigi D’Alessio che porterà il suo capitale di talento in questo programma. Confesso che in principio, non ero sicura di un suo sì. Made in Sud 2017 sarà poi ancora più rinnovato. Quest’anno verrà rafforzata anche la parte social di Rai 2. Avremo infatti anche un vero e proprio palinsesto Facebook. Così Made in Sud sarà un prodotto usufruibile a 360 gradi”.

L’affascinante e spigliata Fatima Trotta, padrona di casa insieme alla Gregoraci, che oggi è altrove, dice che “Siamo nati nel 2008 ed il cambiamento, in genere, spaventa sempre. Quest’anno però, era proprio necessario. Altre ad espanderci, c’è Gigi che è un valore aggiunto. Altra novità sarà uno studio nuovo, ed un valido e bravissimo coreografo come Fabrizio Mainini”.

 

 

 

Gigi D’Alessio, simpatico come sempre esordisce dicendo “A Napoli si dice che chi ha paura, non va a letto con le belle donne. Nessuno nasce imparato. Sarà una scuola anche per me. Abbiamo tante cose da dire e tanto divertimento da portare. Non ho paura. Sono solo emozionato”.
Gigi, chi saranno gli ospiti?Li stiamo valutando perchè dovranno sapersi mettere in gioco. Penso a Paoli, Rea, Meta, Mannoia e, naturalmente, tanti artisti napoletani”. Dopo una pausa ad effetto il poetico finale, “lo scopriremo solo vivendo”.

Mariangiola Castrovilli

 

Condividi
Articolo precedente#Carta Bianca late show su Raitre
Prossimo articoloGiacomo Balla Un’onda di luce
Mariangiola Castrovilli
Giornalista giramondo con scoop come le interviste al fratello dell'ultimo imperatore cinese Aisin-Gioro Puren durante la protesta di piazza Tienanmen a Pechino e al generale israeliano Moshe Dayan dopo la guerra dei 6 giorni. Per la Rai in diretta radio e tv, è stata l'unica giornalista donna al mondo a volare a due volte la velocità del suono su un tornado, correre con una Ferrari 40 a 324 Kmh sul circuito di Maranello. Inoltre è stata l'unica giornalista a bordo del MB-339 Aermacchi della pattuglia acrobatica delle Frecce Tricolori. É membro del SNGCI.

Nessun commento

Rispondi